Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

PROGETTARE  UN  ALBERGO  CON  IL  FENG  SHUI > Premessa

Gli alberghi che vengono concepiti attraverso il feng shui non sono realizzati solamente per far stare bene i clienti, che tra l’altro, se non stanno bene non tornano, ma anche per migliorare il giro d’affari della proprietà, sia essa una società piuttosto che una persona fisica. La prima attenzione, sia che l’albergo esista già o che invece debba essere ancora costruito, va al territorio circostante che lo avvolge e lo protegge. Il consulente feng shui aveva un ruolo determinante nella scelta del sito ove erigere la casa o il villaggio; ogni direzione doveva essere protetta in modo corretto ed adeguato. Per fare ciò egli si rifaceva ai quattro animali celesti o emblematici. E’ così che le quattro direzioni meglio descrivibili come fronte, retro, sinistra e destra sono difese dai 4 animali emblematici: fenice, tartaruga, drago e tigre.

 

Queste figure mitiche derivano dall’antica astronomia cinese che divide la sfera celeste in quattro aree, identificate appunto con i 4 punti cardinali. Ciascuna di esse risulta protetta da uno dei 4 “guardiani” o animali celesti che viene perciò associato a una direzione, a un colore, a una stagione e ad una specifica energia. Esiste una interessante scuola di feng shui, quella dei cinque animali, molto usata per lo studio e la progettazione dei giardini, che ne considera un quinto corrispondente al centro, il serpente, sinonimo di forza e pazienza oltre che di stabilità. Secondo il feng shui ogni luogo e ogni abitazione deve risultare protetta dai 4 guardiani, riconoscibili nel paesaggio sotto forma di montagne, altipiani, alberi, siepi, strade, torrenti, edifici di diverse forme e dimensioni. Ogni elemento dell’ambiente circostante è infatti riconducibile, a seconda della sua forma e della sua posizione a uno dei 4 animali celesti.

L’esperto di feng shui ricerca nel paesaggio i simboli della presenza del drago e della tigre che rappresentano sia le influenze eoliche e acquatiche che le correnti magnetiche che attraversano la terra. Viene pertanto studiata la topografia del sito, osservando le elevazioni e le depressioni quali colline e vallate. Alle spalle dell’edificio deve esserci la protezione di una catena di colline che rappresentino la tartaruga nera; a destra della tartaruga (guardandola) deve trovarsi la collina del drago verde, la cui forza elettrica porta abbondanza e prosperità; a sinistra la tigre bianca, una collina più piccola che offre sostegno e davanti, la vista su uno spazio aperto a rappresentare la fenice rossa (prosperità). Se non sono presenti tutti i 4 animali celestiali si considera comunque segno di fortuna avere il sostegno della montagna alle spalle, e la vista libera davanti. Se dinnanzi all’edificio si vede anche dell’acqua o scorre un fiume serpeggiante, vi sono maggiori possibilità che l’energia buona si accumuli nel nostro spazio vitale. In un ambiente urbano bisogna considerare: strade carrozzabili, pali e tralicci, gallerie e sottopassaggi, lampioni, vie pedonali, giardini e aree verdi, la vicinanza e l’altezza di altri edifici, il profilo dei loro tetti, gli spigoli e gli angoli ecc. ecc.

 

A seconda delle forme che vi predominano esistono 5 tipi di ambienti circostanti:


Ambiente legno
: in un contesto rurale, l’elemento legno si manifesta in alberi e boschi, in montagne alte; in un paesaggio urbano, si rivela sotto forma di pali o di pilastri, oppure con edifici alti e stretti.

 


Ambiente fuoco: edifici con tetti inclinati o vette di monti aguzze distanti tra di loro.

 

 

 
Ambiente terra: è costituito da pianure e altopiani, oppure da edifici vicini a tetto piatto.

 


Ambiente metallo: in campagna è simboleggiato da colline arrotondate e in una zona urbana da edifici con cupole prominenti e archi.

 


Ambiente acqua: è costituito da tutto ciò che appartiene all’acqua: laghi, fiumi, mari e nell’ambito urbano alle strade e alle vie di percorrenza.

 

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

torna in alto